NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dallo Statuto

Art. 6                                                                                            

Composizione, durata, individuazione e nomina del Consiglio dell’Istituzione

 

1.    Il Consiglio dell’Istituzione è composto da   17 membri così suddivisi:

a)   il Dirigente dell’Istituzione;

b)   n.5 rappresentanti dei docenti;

c)    n.3 rappresentanti dei genitori;

d)   n.2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario;

e)   n.3 rappresentanti degli studenti ;

f)     n.3 rappresentanti del territorio senza diritto di voto.

2.    Il Consiglio dell’Istituzione è regolarmente costituito a partire dall’elezione delle componenti elettive e le riunioni sono valide purché sia presente almeno la maggioranza del numero complessivo dei membri previsto dal comma 1.

3.    Il Consiglio dell’Istituzione dura in carica tre anni scolastici; esso resta in carica limitatamente allo svolgimento dell’attività di ordinaria amministrazione fino all’insediamento del nuovo Consiglio che deve effettuarsi entro sessanta giorni dalla scadenza, secondo quanto disposto dalla legge provinciale 12 febbraio 1996, n. 3 (Disposizioni sulla proroga degli organi amministrativi).

4.   Tutti i membri del Consiglio dell’Istituzione restano in carica per la durata dell’organo purché conservino i requisiti per l’elezione e la nomina.

5.    Il Dirigente dell’Istituzione fa parte di diritto del Consiglio dell’Istituzione.

6.    I rappresentanti dei docenti, dei genitori, degli studenti e del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, sono membri eletti secondo i criteri e le modalità indicati nel Regolamento provinciale previsto dall’articolo 22, comma 5 della legge provinciale n. 5 deI 2006.

7.    I rappresentanti del territorio sono designati, su richiesta dell’Istituzione: due dagli Enti già individuati dal consiglio dell’Istituzione e che rappresentano il settore del Commercio - Turismo, Industria – Artigianato, ed uno dalla Comunità di Valle. Essi partecipano ai lavori del Consiglio senza diritto di voto.

8.    Il responsabile amministrativo dell’Istituzione partecipa alle riunioni del Consiglio in qualità di esperto delle questioni amministrative e con funzioni di segretario, senza diritto di voto; il responsabile amministrativo eletto rappresentante della propria componente fa parte del Consiglio con diritto di voto e svolge anche le funzioni di segretario.

9.    Il Presidente e il Vicepresidente sono eletti, nel corso della prima seduta, dal Consiglio dell’Istituzione a maggioranza assoluta dei suoi componenti, fra i membri della componente genitori. Fino alla nomina del Presidente e del Vicepresidente, la seduta è presieduta dal Dirigente dell’Istituzione.

 

 

Art. 7                                                                                               

Funzioni del Consiglio dell’Istituzione                                                       

 

1.    Il Consiglio dell’Istituzione rappresenta l’organo di governo dell’Istituzione e ha compiti di indirizzo, programmazione e valutazione delle attività dell’Istituzione.

2.    Nel rispetto delle funzioni e delle responsabilità degli altri organi dell’Istituzione e in particolare delle scelte didattiche definite dal Collegio dei docenti, il Consiglio adotta tutti i provvedimenti ad esso attribuiti dalla legge e, in particolare, approva:

a)    lo Statuto;

b)    il Regolamento interno;

c)    il Regolamento sui diritti, i doveri e le mancanze disciplinari degli studenti;

d)    gli indirizzi generali per l’attività, la gestione e l’amministrazione dell’Istituzione;

e)    il Progetto di Istituto;

f)     la Carta dei servizi;

g)    il bilancio, previo esame del programma annuale di gestione, e il conto consuntivo;

h)    il calendario scolastico per gli aspetti di sua competenza;

i)     gli accordi di rete con altre Istituzioni scolastiche e formative provinciali;

l)     le attività da svolgere in forma collaborativa con i comuni e le comunità;

m)   gli accordi di programma, le convenzioni, le intese con soggetti pubblici e privati.

3.    Il Consiglio dell’Istituzione, nell’esercizio dei compiti di indirizzo, programmazione e valutazione dell’attività dell’Istituzione, adotta inoltre i seguenti atti:

a)    nomina il revisore dei conti;

b)    richiede pareri alla Consulta dei genitori e degli studenti in relazione ad attività e servizi dell’Istituzione;

c)    definisce criteri e modalità per la stipula di contratti di prestazione d’opera con esperti finanziati con riserve del bilancio dell’Istituzione.

Eletti nel Consiglio dell'Istituzione Scolastica per gli anni scolastici 2015-16, 2016-17 e 2017-18