NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dallo Statuto

Art. 11

Composizione del Consiglio di classe

1. Il Consiglio di classe è composto dal Dirigente o da un suo delegato, da tutti i docenti della classe, dai rappresentanti dei genitori e da quelli degli studenti.

2. Fanno parte del Consiglio di classe n. 2 rappresentanti dei genitori e n. 2 rappresentanti degli studenti. Del consiglio di classe fanno parte altresì a titolo consultivo anche gli assistenti addetti alle esercitazioni di laboratorio che, su richiesta, coadiuvano i docenti delle corrispondenti materie tecniche e scientifiche.

3. I componenti del Consiglio di classe sono eletti annualmente dalle rispettive componenti con le modalità stabilite dal Regolamento interno previsto dall’articolo 21 e comunque entro 30 giorni dall’inizio delle lezioni; essi restano in carica per l’intera durata dell’anno scolastico.

4. Possono essere chiamati a partecipare alle riunioni del Consiglio di classe, in relazione alle specifiche tematiche, anche specialisti e figure Istituzionali di supporto agli studenti con bisogni educativi speciali.

5. Il Consiglio di classe è presieduto dal Dirigente dell’Istituzione, o da un docente suo delegato, anche al fine di garantire la coerenza della programmazione didattico-educativa della classe con quella definita dal Collegio dei docenti nonché il rispetto di criteri omogenei nella valutazione degli studenti.

Art. 12

Funzioni del Consiglio di classe

1. Il Consiglio di classe ha la funzione di programmare, coordinare e verificare l’attività didattica della classe nel rispetto del Progetto d’Istituto e della programmazione didattica ed educativa deliberata dal Collegio dei docenti , nonché il compito di valutare gli studenti.

2. Il Consiglio di classe, con la sola presenza della componente docenti, svolge l’attività di programmazione e coordinamento didattico e provvede alla valutazione in itinere degli studenti; provvede altresì allo svolgimento delle operazioni necessarie per gli scrutini intermedi - finali e alla loro effettuazione. Le proposte di voto per le votazioni finali sono formulate dai docenti di materie tecniche e scientifiche, sentiti gli assistenti addetti alle esercitazioni di laboratorio che li coadiuvano.

3. Per le attività di programmazione, coordinamento e verifica dell’attività didattica, per le assemblee di classe con i genitori, nonché per ogni altro compito ad esso attribuito il Consiglio di classe si riunisce secondo un calendario stabilito in sede di programmazione delle attività e comunque nel rispetto dei limiti fissati dal contratto collettivo provinciale di lavoro dei docenti.

4. Il funzionamento del Consiglio di classe è disciplinato dal Regolamento interno che, in ogni caso, dovrà prevedere che, per specifiche esigenze, i Consigli di classe possano riunirsi oltre che in riunione plenaria anche per gruppi, composti in modo orizzontale o verticale.