NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

"Anche quest'anno, dall'8 al 12 aprile, nel contesto delle attività di ASL, si è svolto lo stage presso la filiale di Trento della Banca d'Italia sulle tematiche relative all'"Analisi di vigilanza", ossia sulle forme di controllo, esercitate istituzionalmente dalla Banca Centrale, dell'organizzazione bancaria e della circolazione monetaria su tutto il territorio nazionale.

Allo stage hanno partecipato 10 studenti dell'ITET "G. Floriani":, selezionati per merito dai rispettivi Consigli di Classe.

 

I funzionari della filiale trentina della Banca d'Italia, e in modo particolare la tutor interna dott.ssa Michela Vitulano, hanno saputo suscitare molta attenzione nei ragazzi coinvolti nello stage che, alla fine, hanno presentato un'apprezzata, dettagliata e interessante relazione in power point sulle attività svolte in settimana."

20190412 130723 3

Allegati
File
Download this file (Banca_Italia_PPfinale.pdf)Banca_Italia_PPfinale

Gli studenti delle classi quinte (RIM, AFM, ELT/AUT, CATL) a CORK (IRLANDA)

FOTO

 

PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PRESSO LA SEDE DI TRENTO DELLA BANCA D’ITALIA

 

Dal 16 al 20 aprile 2018, presso la filiale di Trento della Banca d’Italia, si è svolto un percorso di ASL che ha coinvolto 9 studenti delle classi IV C AFM, IV A RIM e IV B RIM dell’ITET “G. Floriani” di Riva del Garda, suddivisi in gruppi di 3 studenti per classe:

Classe IV C AFM :

  • BOCCOLA ROSSELLA

  • FARINA ANNA

  • PINTER ANDREA

Classe IV A RIM:

  • CHISTE' OMAR

  • DEMOZZI GABRIELE

  • FERRARI MARA

Classe IV B RIM:

  • BONINSEGNA LAURA

  • PERINI GIULIA

  • SANTORUM GIULIA

L’argomento dello stage era:

 

IL MESTIERE DELL’ANALISTA DI VIGILANZA – I CONTROLLI A TUTELA DELLA CLIENTELA BANCARIA”

proposto dalla Banca d’Italia nell’A.S. in corso, per avvicinare i nostri studenti alle Istituzioni, in modo particolare quelle economiche e bancarie, e al funzionamento della loro struttura interna, oggetto di studio degli indirizzi AFM della scuola superiore; in secondo luogo, per collegare le attività di ASL a percorsi, i più qualificanti, strettamente attinenti agli indirizzi di studio seguiti dai nostri studenti e, al tempo stesso, per sviluppare l’interesse e la partecipazione attiva, in modo da costituire anche un possibile strumento di orientamento post-diploma.

Dato l’interesse suscitato dal progetto della Banca d’Italia di percorso ASL e i limiti di partecipazione, per evidenti motivi organizzativi, in esso contenuti, è stato necessario selezionare un gruppo di studenti nelle tre classi quarte dell’indirizzo economico della nostra scuola.

La selezione degli studenti partecipanti è stata effettuata dall’Istituto, nell’ambito dei rispettivi Consigli di Classe, in base alle attitudini e all’interesse dimostrati nel campo di attività inerenti al progetto e, inoltre, in base al loro livello di preparazione complessivo evidenziato dagli esiti scolastici conseguiti, soprattutto nelle materie d’indirizzo.